I videogames fanno male, sono violenti, diseducativi ecc ecc ecc…

Niente di più sbagliato!
Mai sentito parlare del coordinamento mano-occhio? Allenamento dei riflessi? Attivazione della corteccia pre-frontale?
Questi e altri mirabolanti benefici attendono chi si cimenta con i videogames 🙂

E, alcuni più di altri, sono una vera e propria settimana enigmistica interattiva, puro allenamento del pensiero laterale: quel modo di affrontare i problemi, le situazioni per risolverli in modo non convenzionale.

Per citare wikipedia “il pensiero laterale prevede un approccio indiretto al problema ovvero l’osservazione da diverse angolazioni, contrapposte alla tradizionale modalità che prevede concentrazione su una soluzione diretta.
Anzichè risolvere partendo da considerazioni che sembrano ovvie, il pensiero laterale se ne discosta (da qui il termine laterale) e cerca punti di vista alternativi.”
La parte migliore è “cercando elementi, idee, intuizioni, spunti fuori dal dominio di conoscenza e dalla rigida catena logica.”

E un esempio che mi è rimasto particolarmente impresso nella mente nell’esperienza in tema di videogames è senza dubbio…”The secret of Monkey Island” (1990) (e il seguito “Monkey Island 2” – successivamente poi divenuti una serie più lunga ma sono i primi due capitoli quelli a cui faccio riferimento).

Ben lungi dagli spettacolari effetti grafici, animazioni e storyboard dei videogames attuali, eppure entrambi i giochi hanno il raro pregio di far ragionare, divertire e allenare il pensiero laterale come pochi altri.
La storia del protagonista (Guybrush Threepwood) che, fin da subito, appare surreale nella sua volontà di diventare un pirata(!!!) si scontra con personaggi buffi e una meccanica di gioco tanto intuitiva quanto sorprendente nella sua semplicità.

Le avventure “punta e clicca” esistevano già, la risoluzione di enigmi pure, ma non questi enigmi!

A video era sufficiente scegliere la battuta giusta da dire per ottenere la corretta risposta e procedere, ma a volte, anche solo per curiosità, si era invogliati a far dire al personaggio la cosa più assurda per vedere l’effetto che produceva.

Tra le prime scene: Guybrush entra nella taverna e deve rivolgersi a 3 pirati per chiedere come diventarlo lui stesso…
La battuta “voglio diventare un pirata” si affianca a “voglio diventare un pompiere” (!!!)
Per non parlare di una delle prove da superare…un duello di spada (già, perchè per diventare un pirata bisogna saper tirare di spada)…che invece delle classiche idee che uno potrebbe farsi, in realtà prevedono…un duello di insulti (non offensivi o volgari, anzi, buffi e al limite dell’assurdo ma proprio per questo esilaranti [esempi: “Sei il mostro più orrendo mai creato” “Un po’ come le ragazze che hai corteggiato” – “Combatti come un contadino” “molto appropriato, tu combatti come una mucca!”]).

In un crescendo di personaggi e situazioni che spingono a spremere le meningi per risolvere l’enigma e proseguire ma…NON in modo tradizionale bensì proprio aguzzando l’ingegno e soprattutto…IN MODO CREATIVO!

Il gioco (ma alla fine è proprio un gioco?… o una specie di genialità interattiva che sviluppa la creatività?) porta con se colpi di scena e indimenticabili tocchi di classe con personaggi sopra le righe (senza svelare nulla della trama dato che è possibile – e io lo consiglio vivamente – rigiocare praticamente su qualsiasi computer o console attuale compresi smartphone) e uno humor che rasenta l’assurdo in molte occasioni.

E dopo tutto questo…dopo un gioco memorabile e completamente astruso…il finale (soprattutto nel secondo capitolo) che non ti aspetti, la sorpresa che lunga la dice sulla genialità e la creatività degli autori dell’opera.
Un finale che rappresenta al meglio l’essenza del pensiero laterale!

Insomma, la capacità di problem solving si può allenare benissimo con un videogioco.

Se volete approfondire trama, storia e dettagli… di seguito qualche link interessante.

Ah si, il motivetto iniziale del gioco è qualcosa di azzeccatissimo e che ti entra in testa e non se ne va più 🙂

http://beavers.it/2012/02/19/i-segreti-di-monkey-island/
http://multiplayer.it/articoli/128396-the-secret-of-monkey-island-special-edition-vita-morte-e-miracoli-di-monkey-island.html
http://www.monkeyislandsite.it/storiaMI.html
http://www.adventuresplanet.it/scheda_recensione.php?game=monkey2#.ViQDSfnhCM8

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here