Le persone giuste al posto giusto!

Vuoi risolvere tutti i problemi di produttività aziendale?

Vuoi raggiungere gli obiettivi prefissati?

Vuoi ridurre il cost to income?

 

Se la risposta ad almeno una di queste domande è SI…la soluzione è semplice: mettere le persone giuste al posto giusto.

Perché?

E c’è da chiederselo?! Perché mettere una persona a fare quello che vuole fare e che gli riesce meglio o per cui mostra più entusiasmo porterà ovviamente ad un suo maggiore coinvolgimento, maggiore impegno e migliore motivazione nel raggiungere i risultati assegnati.

persone giuste al posto giusto schumacher
…e i risultati arriveranno

La scoperta dell’acqua calda 🙂

Certo, non tutti sono adatti a qualsiasi ruolo così come sicuramente non è compito facile riuscire a valutare correttamente le potenzialità, le soft skills che una persona possiede per capire se è adatta o meno per ricoprire un certo incarico MA…certe competenze si acquisiscono, le cose si imparano, la tecnica viene con la pratica…se c’è una forte motivazione della persona a mettersi in gioco, proprio perchè fa quello per cui si sente portata, fa quello in cui crede fortemente, fa quello che gli riesce meglio e i risultati arriveranno.

Interno all’ufficio delle risorse umane dovrebbe esserci una figura dedicata ad ascoltare le persone, capire se sono adatte a ricoprire il loro attuale ruolo e adoperarsi per mettere le persone giuste al posto giusto. Questo fa un ufficio del personale ma, purtroppo, per i motivi più disparati, spesso questo non avviene.

La domanda che ognuno dovrebbe porsi è: faccio quello che vorrei fare all’interno dell’azienda per cui lavoro? E, per contro, il team leader (il capo tanto per capirci) dovrebbe dedicare meno tempo a fare riunioni e di più ad ascoltare i suoi dipendenti per capire se stanno esprimendo tutte le loro potenzialità oppure se una persona renderebbe 10 volte tanto se si occupasse di un incarico diverso, nuovo, magari tutto da inventare.

persone giuste al posto giusto leonardo da vinci
tutto da inventare…

Lean thinking, lean organization, agile production, struttura aziendale piatta, ecc: tutti concetti che potrebbero integrare un lavoro ad hoc per ogni persona. Del resto se le aziende globali realizzano la personalizzazione di massa (un prodotto in serie ma diverso per ogni cliente) e prodotti pensati per essere customer centric, perchè questo non deve valere anche con le persone (che poi sono quelle che l’azienda la conoscono intimamente, la fanno funzionare e ne sono artefici dei risultati così come delle disfatte)?

Ti piace fare il tuo lavoro? Si? e cosa faresti per migliorarlo ulteriormente? Cosa suggerisci per arricchire il tuo lavoro? Che servizi aggiuntivi ti sentiresti in grado di offrire, di realizzare, di produrre? Sei TU che fai il tuo lavoro e che ne conosci tutti gli aspetti positivi e negativi. I positivi possono migliorare ancora, i negativi vanno affrontati, confrontati, discussi e risolti (non nascosti come la polvere sotto al tappeto facendo finta che non esistano).

Sviluppare i talenti

Naturalmente alla base di tutto deve esserci il coinvolgimento di tutti, dal top management all’ultimo neo assunto e non deve rimanere tutto solo sulla carta. Non servono mille riunioni, mille riorganizzazioni, mille parole. Servono pochi confronti aperti, costruttivi, concreti, realizzabili.

Il punto è che se lavora meglio il dipendente, egli cresce così come l’azienda in cui lavora e cresce il valore che entrambi producono. Dall’altra parte è quasi scontato che se il capo ha sotto di se persone motivate, entusiaste, che credono in quello che fanno e che sono sempre pronte ad acquisire nuove competenze e a migliorarsi perchè questo valore viene loro riconosciuto…beh, i risultati arrivano, si riduce l’assenteismo, si condivide una mission e ci si sente parte di una squadra, in sintesi si lavora tutti insieme per creare valore per se stessi e per l’azienda.

persone giuste al posto giusto shigeru miyamoto
shigeru miyamoto

Per il dipendente: se non sei soddisfatto del tuo ruolo e/o del tuo lavoro: diventa proattivo e suggerisci miglioramenti, chiediti come cambiare e proponi, acquisisci una mentalità imprenditoriale: se l’azienda fosse tua tu cosa cambieresti?

Per il capo e/o per l’ufficio HR (ufficio risorse umane): se i tuoi dipendenti non sono motivati, entusiasti e non si rispecchiano nelle caratteristiche elencate qualche riga sopra…poniti delle domande perchè sicuramente in parte la colpa sarà loro ma in parte è anche tua. Non c’è da sconvolgersi o da arrabbiarsi, prendine atto e cambia! Ascolta i tuoi dipendenti e trovate concretamente insieme dei nuovi ruoli, dei nuovi stimoli e delle nuove sfide che siano coinvolgenti e portino al salto di livello della tua squadra. In pratica: metti le persone giuste al posto giusto.

persone giuste - stay hungry stay foolish
persone giuste – stay hungry stay foolish

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here